Home Din, Don, Dalle Parrocchie II Edizione festa missionaria a Piandicerreto
II Edizione festa missionaria a Piandicerreto PDF Stampa E-mail
Scritto da Marco Bonini   
Venerdì 15 Agosto 2014 00:00

Ringrazio tutti i missionari, uomini e donne che lavorano tanto per il Signore e per i fratelli senza fare rumore.”( Papa Francesco )

Il 3 Agosto 2014 per Piandicerreto è stata una data speciale, i paesani della piccola frazione del comune di Castiglione di Garfagnana si sono ritrovati davanti al sagrato della chiesa dove è stata organizzata la seconda edizione della festa missionaria.

Questa giornata di gioia riscontra le proprie radici nello scorso anno, dove a seguito di un incontro organizzato dall'amministrazione Giuntini, il paese di Piandicerreto ha instaurato una sorta di gemellaggio virtuale con i frati del santuario della Madonna di Montenero per onorare la memoria di Don Emilano Lucchesi, un figlio della nostra terra. In seguito a quel contatto fu deciso dagli abitanti del luogo di procedere ad un'adozione a distanza.

I ricavati della festa dello scorso anno, bastarono non solo ad ottemperare questo scopo (fu adottata una bambina Brasiliana di nome Eylula da Rosa ) ma avanzarono altri soldi che servirono a aiutare altri bimbi della stessa missione.

Quest'anno c'è stato un boom di partecipazione inaspettato ma altrettanto gradito; la festa è iniziata la domenica pomeriggio dove due agguerrite squadre di bambini si sono sfidati in una caccia al tesoro molto combattuta e vinta di misura da una delle due. A seguire c'è stata la tombola tanto attesa, che ha avuto una tale partecipazione da mettere in difficoltà l'organizzazione, purtroppo non c'erano abbastanza cartelle nonostante l'elevato numero preparato. Finita la tombola con la consegna dei premi un lauto pasto offerto dagli abitanti di Piandicerreto ha ristorato i presenti, dopo di che si è arrivato al momento tanto atteso con l'estrazione della lotteria che ha distribuito cinque bellissimi premi.

La serata si è conclusa prima con il classico lancio nel cielo delle lanterne della speranza, e fino a tarda serata con giochi di carte in amicizia, ogni persona presente si sedeva ad un tavolo e iniziava a giocare e a socializzare con chi aveva di fronte, a volte basta poco per stare bene tutti insieme senza pc o Smartphone...

Al termine di questa lunghissima giornata gli abitanti erano molto stanchi e provati ma allo stesso tempo consci di aver realizzato un avvenimento che servirà a aiutare ancora una volta dei bambini che ne hanno veramente bisogno, a volte basta così poco per insegnare un po' di umanità…