Home Filarmonica Alpina Nuovo Consiglio e festa della musica (dicembre 2007)
Nuovo Consiglio e festa della musica (dicembre 2007) PDF Stampa E-mail
Scritto da ValeFole   
Venerdì 30 Novembre 2007 01:00

Nuovo consiglio

Novità nella Filarmonica Alpina di Castiglione: dopo aver modificato lo statuto per aggiornarlo alle moderne disposizioni per le associazioni, il 4 novembre scorso si sono svolte le votazioni per il rinnovo del consiglio. Sono stati eletti 15 consiglieri; Bertoncini Riccardo, Biagi Adolfo, Biagi Francesca, Cecchi Samuele, Ferrari Franco,  Folegnani Valentina, Giannotti Cristina, Giuntini Giuliana, Lucchesi Andrea, Marcalli Adriano,  Martinelli Antonio,  Martini Monica, Pighini Uberto, Pioli Mario e Turri Raffaello. Durante la prima riunione del consiglio, scherzosamente definita il Conclave della Banda,  è stato proclamato allunanimità Presidente Antonio Martinelli. Il nuovo Presidente, da tutti conosciuto come Tonino, non è persona nuova alla vita associativa di Castiglione: attualmente è presidente dei donatori di sangue Fratres di Castiglione, è stato consigliere comunale e tra i fondatori della vecchia Misericordia e gruppo di protezione civile O.S.E. negli anni 80 ed è sempre presente con la sua preziosa collaborazione, nelle associazioni combattentistiche e darma e nel coordinamento delle celebrazioni civili e religiose del nostro comune. Ad affiancarlo il Vice Presidente Adolfo Biagi, il Consigliere anziano Samuele Cecchi, la Segretaria Martini Monica e il Cassiere Franco Ferrari. Sono state assegnate anche altre deleghe: addetto ai rapporti interni alla banda Adriano Marcalli, delegato commercialista Andrea Lucchesi, addetta alla ricerca di finanziamenti Cristina Giannotti, addetta stampa e rapporti con le associazioni Valentina Folegnani, addetta alla gestione delle divise Giuliana Giuntini. Al consiglio eletto, si aggiungono di diritto i maestri della banda Silvano Marcalli e Fabrizio Pieroni, assieme al nostro caro Vittorio Pieroni che ricopre la prestigiosa carica di Presidente Onorario e che non manca mai di accompagnare la banda nel suo percorso con il suo prezioso aiuto ed appoggio. Un ringraziamento particolare a Samuele Cecchi che ha ricoperto con passione e assoluta dedizione la carica di Vice Presidente a seguito delle dimissioni di Vittorio Pieroni, traghettando la Filarmonica Alpina verso il rinnovo del consiglio e lelezione del nuovo Presidente.  

Il nuovo consiglio formato sia da persone con esperienza pluriennale nella banda che da giovani non nuovi nella vita associativa del paese, si è subito messo al lavoro assieme al comitato promotore del 150° anniversario;  numerosi saranno infatti gli appuntamenti dedicati alla tradizione bandistica, concerti, rassegne musicali e alla musica in generale che si svolgeranno a Castiglione durante tutto lanno 2008. Un doveroso ringraziamento al consiglio uscente che tanto ha lavorato in tutti questi anni, facendo così crescere il prestigio della Filarmonica Alpina; compito del nuovo consiglio, sarà dare continuità alle attività della banda mantenendo sempre un clima di serenità e collaborazione tra tutti.

Prima occasione per la presentazione del nuovo consiglio e Presidente, la festa di S. Cecilia che si è svolta il 18 novembre. Dopo avere posato al gelo per la foto ufficiale del 2008, il corteo della banda ha sfilato verso la Chiesa di S. Michele, dove si è svota la messa.  Al termine, tutti al tradizionale pranzo al Ristorante il Casone dove si è riunita la “grande famiglia della banda” assieme ad autorità, familiari e simpatizzanti.   Durante il pranzo,  doverosi i ringraziamenti a tutti coloro che durante lanno aiutano la Filarmonica nelle sue molteplici attività. Particolari ringraziamenti al presidente uscente Vittorio Pieroni, oggi presidente onorario , al vicepresidente uscente Cecchi Samuele, ai maestri Silvano Marcalli e Fabrizio Pieroni. Un caloroso ringraziamento anche a Debora Bertucci, clarinettista della Filarmonica che sta portando avanti limportante corso di musica per ragazzi nella frazione di Chiozza e a Don Giovanni Moni che ha festeggiato i 60 anni di S. Cecilia insieme ai musicanti di Castiglione; Don Moni ha ricordato come le prime cene di S. Cecilia si fossero svolte proprio nella canonica in un clima di cordialità e giovialità che si è tramandato in tutti questi anni e che, siamo sicuri, non mancherà mai di allietare i momenti di aggregazione della Filarmonica Alpina.                         

V.F.

Ultimo aggiornamento Lunedì 15 Dicembre 2008 14:52