Home Sport News 21 MAGGIO FINALI CAMPIONATO UISP: ATLETICO CASTIGLIONE - CAMPORGIANO 2-3. CERAGETO MOIJTO SECONDO NELLA FINALE DI COPPA GARFAGNANA
21 MAGGIO FINALI CAMPIONATO UISP: ATLETICO CASTIGLIONE - CAMPORGIANO 2-3. CERAGETO MOIJTO SECONDO NELLA FINALE DI COPPA GARFAGNANA PDF Stampa E-mail
Scritto da stefano folegnani   
Domenica 29 Maggio 2011 17:16

La stagione calcistica amatoriale si è conclusa in maniera più che lusinghiera sia per il Cerageto Moijto di Puppa Massimo, che soprattutto per l’Atletico Castiglione di mister Turri Raffaello arrivati secondi assoluti battuti solo dall’esperta corrazzata di Camporgiano.

Ad inizio stagione forse nessuno si sarebbe potuto immaginare una giornata di finali nello stadio Castelnuovese con la partecipazione di entrambe le nostre compagini; il Cerageto impegnato nella

finale della coppa Garfagnana e l’Atletico udite udite nella finalissima assoluta per il 1° posto. Purtroppo ne siamo usciti tutti sconfitti anche se in maniera più che dignitosa. Il Cerageto di mister Puppa sostenuto da un nutrito pubblico,

ha ceduto solamente ai calci di rigore dopo aver fallito svariate ghiotte occasioni per vincere la partita nei tempi regolamentari. In evidenza il super portierone bandiera del Cerageto super fola che si è messo in grande evidenza per alcune pregevoli parate nonostante le polemiche invernali apparse sull’ultimo numero del nostro giornalino, che lo davano addirittura in probabile partenza da Cerageto. A proposito di tali polemiche interne al Cerageto Mojto, riportiamo qui di seguito un comunicato ufficiale emesso dalla società all’epoca delle tendenziose notizie di mercato che riguardavano il famigerato FOLA dato in partenza.

"Venuti a conoscenza della notizia riportata dal periodico "Castiglione News" L' A.S. Cerageto Mojito organizza per il 24 dicembre spettacolo pirotecnico al campo polivalente. Durante la serata sfrecceranno sopra il paese le mitiche frecce tricolore e si esibiranno gli artisti di strada, compagnia di cui il sotto citato FOLA è membro onorario e per nome della quale si esibisce tutti i sabati pomeriggio. Un ringraziamento particolare all'autore dell' articolo che ci ha permesso di scoprire l' ennesima piattarella del losco figuro”.

Conseguenza immediata dell' uscita dell' articolo, la società ha preso la decisione di mettere fuori rosa il finto portiere

con decorrenza 28 novembre 2010, quindi dalla partita di domenica 5 dicembre a difendere la porta della gloriosa società è stato promosso portiere l'attuale guardialinee Nicolini Gianluca.

 

Per L’atletico Castiglione è invece terminata una stagione entusiasmante che si è conclusa a Castelnuovo. La finale tanto agognata è stata raggiunta dopo una stagione intensa, difficile, dove oltre alla tecnica indiscussa di molti giocatori del Castiglione sono serviti anche i nervi saldi e soprattutto la testa per poter tener corda a compagini anche forse più esperte. La serata di Castelnuovo è stata nonostante la sconfitta una serata entusiasmante non solo per la squadra ma anche per tutti coloro che hanno voluto partecipare a questa festa dello sport. Oltre 1000 persone erano presenti al Nardini a testimoniare l’importanza della partita molti dei quali Castiglionesi entusiasti di poter contribuire con i loro cori, slogan, striscioni e botti pirotecnici al raggiungimento del massimo risultato. Tutto il paese ha voluto partecipare e tutti hanno voluto testimoniare il giorno successivo l’entusiasmo e l’orgoglio di aver provato nella serata precedente emozione, emozione per quei ragazzi che li stavano rappresentando sul campo lottando con coraggio, con determinazione, con intensità degna di altre categorie. C’erano tutti allo stadio a gridare forza Castiglione, c’erano ragazzi giovani che hanno mostrato un affetto straordinario agli amici giocatori, c’erano morose, mogli, bambini, c’erano famiglie intere di tutte le età a tifare e ringraziare tutta la squadra per aver dimostrato di lottare fino all’ultimo secondo prima del triplice fischio finale dell’arbitro e per la loro sportività nell’accettare anche una sconfitta cosi bruciante con la dignità di chi sa ed è consapevole di aver forse dato il via ad un ciclo, un ciclo importante che proietterà sicuramente questi ragazzi ad una sicura futura rivincita vittoriosa al Nardini.

Questa consapevolezza deve essere la nostra vera grande vittoria che fin dal giorno successivo (dove si è festeggiato quasi come se si fosse davvero raggiunto quel primo posto) ha già proiettato tutti i ragazzi verso il prossimo campionato. Un campionato che ripartirà con la fondamentale consapevolezza di poter contare su tutto lo staff (o staffe come ironicamente si definiscono i collaboratori Castiglionesi) da Mister Turri a Toni dei Colli fino a Dario probabile successore di Rocchiccioli alla Presidenza oltre a Nicola, Luca e Cipollini Davide Pioli (detto Mec). La stagione appena conclusa ha messo in evidenza senz’altro il valore del gruppo solido che abbinato a straordinarie doti personali di alcuni elementi hanno fatto la differenza; Giancarlo Marchione che ha segnando con una continuità impressionante, Gigino Girolami che dimostra di essere sempre più l’uomo squadra con numeri di elevatissima caratura tecnica, Federico Tagliasacchi che sulla fascia ha trovato nuovi stimoli per mettere in risalto le sue doti d corsa e tecnica oltre alla solida e concreta coppia centrale Bertucci e Frediani che abbinata a quella del portierone Pieroni e Presina bravissimo nella finalissima, hanno giocanto su livelli ottimi. Per non parlare dei fratelli Lupetti Alessandro e Lorenzo, del capocannoniere bomber Panzani e capitan Titti afflitti da numerosi problemi fisici durante tutto l’anno ma determinanti nei momenti crucialie dei neo acquisti Federico Rossi e Alessio Mazzei senza dimenticare tutti gli altri dal vecchio Leo Piagentini fino a Matteo, Montero, Togneri e spero di non dimenticare nessuno.

A loro tutti Castiglione dice GRAZIE RAGAZZI ed arrivederci alla prossima stagione dove ci presenteremo per un unico obiettivo…….VINCERE.

 

S.F.

Ultimo aggiornamento Domenica 29 Maggio 2011 17:29