Home Sport News AL VIA LA STAGIONE AGONISTICA DELL’ATLETICO CASTIGLIONE
AL VIA LA STAGIONE AGONISTICA DELL’ATLETICO CASTIGLIONE PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Folegnani   
Giovedì 24 Settembre 2009 18:10

Siamo ai nastri di partenza del nuovo campionato di calcio amatoriale UISP della Garfagnana, dove gli uomini del confermatissimo mister Turri Raffaello si presentano da protagonisti assoluti, dopo l’ottimo risultato dell’anno precedente quando un po’ a sorpresa l’Atletico venne eliminato ad un passo dalla semifinale proprio dalla Squadra del Camporgiano che poi si aggiudicò il titolo contro il Filicaia. Non sarà facile competere contro squadre blasonate e sicuramente attrezzate come il Castelnuovo e lo stesso Filicaia, ma sono certo che grazie all’esperienza acquisita l’anno precedente da parte di alcuni giovani promettentissimi, abbinata ad una costante crescita caratteriale e tecnica di alcuni elementi, gli uomini di Turri potranno giocarsela fino in fondo con tutte le altre squadre senza timore riverenziale verso nessuno. E’ chiaro che per essere competitivi, per puntare al massimo risultato, bisognerà aggiungere alle qualità precedentemente espresse anche straordinarie doti di umiltà fondamentali non solo nello sport, spirito di sacrificio anche nei momenti di difficoltà oltre ad un rapporto di sincera stima, amicizia e rispetto dei compagni di squadra, dell’allenatore che deve talvolta operare scelte difficili, degli accompagnatori e non ultimi degli avversari. Io penso che tutte queste caratteristiche si possano rispecchiare in questa squadra che ha perso alcuni storici rappresentanti come il vecchio bomber Biagio o Giannasi Federico (oltretutto tutti si augurano che il loro abbandono non sia un addio ma solo un arrivederci…) ma che ne ha acquistato di altrettanto validi sia in campo… che davanti ad un buon tavolo a merenda (ed anche questo aspetto non è assolutamente da sottovalutare) come Nico, il buon Alberto Bertucci per non dimenticare Lorenzo Lupetti fratello di Alessandro. I risultati stanno dando ragione a questa mia analisi e subito dalla prima gara di sabato giocata in trasferta contro i freschi come le rose (squadra giovane, allenata e molto difficile da affrontare) dove le qualità tecniche dei vari Tagliasacchi Federico autore di un gol veramente di pregevole tecnica individuale, la potenza di Cristian Panzani autore di una strepitosa doppietta, la sicurezza in fase difensiva di Lupetti Alessandro e Bertucci, hanno pesato non poco nel risultato finale di 3 a 2 per il castiglione. Ma è stata direi una prestazione generale molto positiva non solo dei singoli ma di tutta la squadra a far ben sperare per le partite future. Quindi credo che questi ragazzi si debbano realmente rendere consapevoli delle loro capacità e della loro forza che può quest’anno far divertire tutti coloro che speriamo in numero consistente ci seguiranno durante questa nuova avventura.

Stefano Folegnani