Home Tradizioni, Feste&Eventi LA FIACCOLATA E IL FALO’ DI NATALE
LA FIACCOLATA E IL FALO’ DI NATALE PDF Stampa E-mail
Scritto da Vale Fole   
Domenica 11 Gennaio 2009 18:38

 Consegnati al Comitato Fiaccolata di Gallicano 590 euro raccolti nell'iniziativa

Quest’anno la tradizionale fiaccolata con accensione del falò di Natale doveva svolgersi il 26 dicembre ma a causa della gelida tramontana e maltempo è stata rimandata al pomeriggio del 6 gennaio, giorno della befana. Formula nuova, era sempre stata fatta nelle ore serali, ma grande partecipazione nonostante non tutti fossero al corrente dello spostamento di data. Cominciato circa dieci anni fa dal rione basso Castiglione, è diventato oggi un appuntamento che coinvolge le associazioni, l’amministrazione comunale e quelle dei comuni limitrofi, Pieve Fosciana e Villa Collemandina. Infatti da alcuni anni, alla fiaccolata che copre il tratto di strada da Castiglione al campo sportivo comunale, su iniziativa dell’amministrazione del comune di Castiglione si sono aggiunte le fiaccolate provenienti da Pieve Fosciana, Villa e Cerageto che si uniscono a quella castiglionese nella piazza davanti al comune e al campo sportivo. E così il serpente luminoso visibile nell’oscurità anche da lontano, si è incamminato fino a giungere al comunale Sisti Barfucci di Castiglione, dove il Gran Falò è stato acceso anche dalle numerose fiaccole gettate sopra il gigantesco mucchio di rami. Come gli altri anni, il ricavato della vendita delle fiaccole è stato devoluto al comitato fiaccolata di Gallicano, che si occupa di finanziare progetti di aiuto e sviluppo nei paesi del terzo mondo; a testimonianza del gemellaggio che ci unisce con la Fiaccolata di Gallicano, era presente anche il Sindaco di Gallicano Mariastella Adami. Quest’anno, in virtù del tema della Festa della Toscana dedicato al volontariato, i sindaci di Castiglione Francesco Giuntini, di Villa Dorino Tamagnini e di Pieve Amerino Pieroni, hanno consegnato degli attestati di riconoscenza a tutte le associazioni dei rispettivi comuni. Abbiamo così trascorso qualche ora in allegra compagnia, unendo il divertimento con la beneficenza e la valorizzazione del volontariato.

Il presidente del Rione Basso Castiglione , Adriano Marcalli , ha sottolineato e ringraziato i generosi cittadini che hanno fatto raggiungere l'importante cifra di 590 euro da consegnare in beneficienza.

Segnaliamo la straordinaria incursione del meraviglioso ed instancabile  gruppo di Pefanotti “151 anni della Pefana” che nel pomeriggio del giorno dell’epifania, hanno continuato la tradizionale cantata della befana nelle case sparse sotto il paese e non hanno mancato di partecipare all’accensione del falò! Non è stato l’unico fuori programma... spaventati dall’altissima lingua di fuoco del falò, qualcuno che non era a conoscenza di cosa si trattasse ha avvisato i vigili del fuoco, che in tempo record sono giunti sul posto; chiarito l’equivoco, il gruppo di pefanotti non si è fatto scappare l’occasione di intonare il “ringraziamento” della befana. Tutto è bene quel che finisce bene.

(Foto: Stefano Folegnani, Cristina Giannotti, Elena Domini)

Ultimo aggiornamento Sabato 24 Gennaio 2009 11:49